Finanziamento commercio elettronico verso i Paesi Esteri

ecommerce-gfea779510_640
Circolare Sviluppo del commercio elettronico delle PMI in Paesi esteri (E-commerce)
Dal 21 ottobre è possibile presentare domanda per l’E-commerce delle PMI per avere un contributo del 25% a fondo perduto e finanziamento agevolato per 4 anni: il contributo del 25% a fondo perso consiste nella  creazione di una nuova piattaforma oppure nel miglioramento di una piattaforma propria già esistente oppure l’accesso ad un nuovo spazio/store di una piattaforma di terzi (i.e. marketplace), per commercializzare in Paesi Esteri beni/servizi prodotti in Italia o con marchio italiano.
Le imprese devono essere  PMI,  con sede legale in Italia (anche “Rete Soggetto”) costituita in forma di società di capitali e che abbia depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.
Importo minimo pari a € 10 mila.
Tra le spese agevolate:
  • Creazione e sviluppo di una piattaforma informatica oppure dell’utilizzo di un marketplace
  • Investimenti per la piattaforma oppure per il marketplace o spese di hosting del dominio della piattaforma 
  • Spese promozionali e formazione relative al progetto 
Al link di seguito:

CONTATTACI!

                                                        Foto di Ilderson Casu da Pixabay

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul nostro sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi